Il Centro Acustico | Come funzionano gli apparecchi acustici?
16625
post-template-default,single,single-post,postid-16625,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Come funzionano gli apparecchi acustici?

Gli apparecchi acustici sono dispositivi di ridotte dimensioni in grado di captare e amplificare i suoni in base alle esigenze del singolo paziente. Sono pertanto pensati per sopperire ai deficit uditivi di soggetti ipoacusici. In passato il funzionamento degli apparecchi acustici era permesso dall’elettronica analogica. Grazie a importanti avanzamenti tecnologici, gli attuali dispositivi acustici godono degli importanti traguardi della digitalizzazione. Con gli apparecchi acustici digitali l’esperienza d’ascolto del portatore diviene estremamente personalizzata e facilmente adattabile alla moltitudine di ambienti sonori caratterizzanti la vita di ognuno.

Le componenti degli apparecchi acustici

Tutti i device acustici si compongono principalmente di cinque elementi fondamentali, volti a garantire il funzionamento del dispositivo senza venire meno alla miniaturizzazione delle componenti, aspetto fondamentale in termini di estetica e di indossabilità del prodotto. Ogni apparecchio è composto da:

  • microfono, in grado di rilevare i suoni circostanti;
  • amplificatore, destinato all’amplificazione del segnale;
  • ricevitore, volto alla conversione del segnale elettrico in suono, convogliato quindi al condotto uditivo;
  • microchip, deputato all’analisi e all’elaborazione sonora nonché alle funzioni wireless del dispositivo;
  • batteria, dalle dimensioni molto ridotte e, nelle versioni più all’avanguardia, ricaricabile. Fornisce l’energia necessaria al funzionamento dell’apparecchio acustico.

 

Funzionamento

Per quanto concerne gli apparecchi acustici digitali, l’amplificatore funge da vero e proprio cervello computerizzato. Se l’obiettivo dei dispositivi analogici era quello di captare i segnali sonori per poi renderli più forti, l’amplificatore dell’era digitale agisce in maniera intelligente dando vita a tutte quelle sottili sfumature volte a rendere la qualità del suono naturale, personalizzata e confortevole. Queste moderne soluzioni sono quindi in grado di analizzare i suoni e di capire quali tra questi amplificare e quali filtrare in base alle esigenze del soggetto. È possibile, ad esempio, che i rumori di sottofondo risultino affievoliti a seconda dell’ambiente in cui ci si trova. Immaginando il contesto di una cena in un ristorante rumoroso, sebbene l’apparecchio acustico capti tutti i suoni presenti, come la musica di sottofondo, il tintinnio dei piatti ed il vocio degli altri commensali, grazie a fini regolazioni la voce dell’interlocutore risulterà chiara, mentre gli altri rumori di fondo saranno attutiti. Affinché la selezione e l’elaborazione dei suoni avvengano secondo le proprie esigenze, i dispositivi vengono sottoposti a una fase di regolazione, determinata dalla competenza del tecnico audioprotesista in base ai risultati dell’esami effettuati al paziente.

Funzioni aggiuntive

I più moderni apparecchi acustici offrono all’utente una serie di vantaggi legati ad alcune funzioni innovative. Tra queste, la connettività wireless mediante tecnologia Bluetooth, con la possibilità di godere dello streaming di diversi dispositivi, come televisori o smartphone, e di poter riprodurre il loro audio direttamente nel proprio orecchio. Diviene quindi possibile ascoltare musica o parlare al telefono trasmettendo il suono direttamente agli apparecchi con il vantaggio di una maggiore praticità e di una diminuzione delle distorsioni sonore. Per alcuni dispositivi, inoltre, esiste la possibilità di interagire con il proprio apparecchio attraverso applicazioni scaricabili sul proprio smartphone, mediante le quali poter gestire i diversi programmi d’ascolto o accedere a funzioni avanzate quali il rilevamento della propria frequenza cardiaca o il monitoraggio della propria attività fisica. La digitalizzazione e le nuove tecnologie hanno dunque permesso il raggiungimento di standard qualitativi entusiasmanti, capaci di soddisfare le numerose esigenze degli utenti.

Tags: